sabato 16 aprile 2011

Elastomeri

Da quando la presentarono sul mercato, anno 1992, ed ero ancora
adolescente, ho sempre adorato la Manitou2. Sembrava la versione più
figa e fricchettona della "leggendaria" prima versione, quella che
iniziò ad usare Tomac (e per questo volli prenderla) :)
Quindi, battendo i piedi e frignando, feci spendere ai miei la cifra
folle di quasi "unmilione", che non eravamo come il sig. Bonaventura
che se li guadagnava ad ogni uscita...
Ai tempi la corsa di 1 pollice, 2,5 cm, era una cosa paragonabile ad
una moto da cross (pochissimi usavano una ammortizzata anteriore) e
venni quasi preso in giro dai compagni di uscite.
La particolarità della Manitou, rispetto alle altr (rispetto alla
Rock Shox, praticamente) era di lasciare la funzione ammortzzante
completamente agli elastomeri. Questo significava, per me che ne
sapevo di meccanica quanto un canarino, un passo in avanti, non
dovendo fare praticamente nessuna manutenzione. Fatta eccezione per
la sostituzione degli elastomeri, ma questo nessuno me l'aveva
ricordato.
Dopo avere lasciato la bici per dieci anni ferma, si può immaginare
in che condizioni fossero gli elastomeri: marmellata.
Dunque, dovendo ripristinare la funzionalità della forcella (sempre
magnifica, ogni volta che ci ripenso), ho iniziato a smontarla.
Bè, marmellata di elastomeri in giro (su attrezzatura, attrezzi e mani)
per dieci giorni.
Per toglierla dai componenti ho iniziato col petrolio bianco. Nulla.
WD40. Nulla.
Poi, una brillante intuizione, dovuta alla lettura di un articolo che
spiegava come togliere la marmellata di elastomeri dal lavandino
della cucina, dove c'era finita a causa di un lavaggio della forcella
con acqua calda.
L'acqua calda, appunto.
Con due secchiate di acqua bollente sono riuscito a togliere il
grosso della crema gommosa presente dentro i foderi.
E fin qui è stata una simpatica avventura, dopotutto. Il brutto è
iniziato quando ho dovuto togliere i residui che si erano sparsi in
ogni angolo della forcella.
E' stato proprio lì che ho avuto un lampo di genio (forse dovuto ad
un dimenticato passato da drag queen): l'acetone.
Con una bottiglietta di acetone, di quello buono, profumato alla
fragola, ho tolto ogni residuo della schifosa marmellata sintetica.
Adesso, con calma olimpica, provvederò ad acquistare un bel kit di
rigenerazione della forcella (rigidamente elastomeri, ché le molle
non le digerisco). E vedremo se ripristinare la Giant come era al
momento dello stop.

cyb

2 commenti:

  1. dove li hai trovati gli elastomeri...io non trovo nulla

    RispondiElimina
  2. Normalmente li trovi su:
    http://www.suspensionforkparts.net/
    :)
    c

    RispondiElimina